Avigliano Umbro: strada abusiva realizzata in area con vincolo paesaggistico, segnalati i responsabili. Rischiano fino a 2 anni

1' di lettura 31/07/2020 - I Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Avigliano Umbro (TR), hanno accertato in località “Il Torrone” del comune di Avigliano Umbro la realizzazione di un tracciato stradale ex novo, lungo circa 150 metri e largo 5 metri, all’interno di un’area boscata per la cui esecuzione sono state abbattute circa 200 piante di roverella, di un diametro medio tra i 10 cm e 30 cm, l’estirpazione di ceppaie e la movimentazione di oltre 700 mc di terreno.

L’intervento illecito è stato realizzato in una zona dichiarata, con atto della Regione Umbria, di notevole interesse pubblico, con lo scopo di assicurare e conservare gli aspetti e caratteri peculiari del territorio considerato e dunque tutelata dal Codice dei beni culturali e del paesaggio.

La trasformazione del territorio è stata svolta in assenza dei titoli autorizzativi necessari alla realizzazione dell’opera effettuata, che prevedono la presentazione di un progetto al Comune competente, il cui rilascio è comunque vincolato al parere della Sovrintendenza beni culturali quale autorizzazione paesaggistica .

I responsabili dell’illecito sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria, per i reati previsti e sanzionati dal Testo unico in materia di edilizia (D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) e dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.L.gs. 42/2004). Rischiano l'arresto fino a due anni e l'ammenda da 15.493 euro a 51.645 euro, oltre al pagamento delle sanzioni amministrative previste per la movimentazione di terreno in circa 11.000 euro.








Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2020 alle 11:12 sul giornale del 01 agosto 2020 - 190 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, avigliano umbro, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/br9y