SEI IN > VIVERE UMBRIA > CULTURA
comunicato stampa

Terni: conto alla rovescia per 'Up to you', il festival della creazione contemporanea

3' di lettura
641

Up to you 2012
Il Festival internazionale della creazione contemporanea di Terni, alla settima edizione, sceglie di essere un festival “politico”: a fare da filo conduttore alle 36 proposte artistiche, tra cui 21 prime nazionali, che dal 13 al 23 settembre verranno presentate da compagnie di 12 nazioni al centro “Caos” e in altri luoghi di Terni, sarà la responsabilità di compiere una scelta e partecipare attivamente, all’azione scenica così come alla costruzione della scena politica del futuro.

Il programma di “Up to you”, titolo dell’edizione 2012, a significare “sta a te decidere”, è stato illustrato oggi in una conferenza stampa a Palazzo Donini dai direttori artistici Linda Di Pietro e Massimo Mancini. Tra gli spettacoli, da segnalare “Pendiente de voto” dell’artista spagnolo Roger Bernat (lunedì 17 e martedì 18 settembre, al Videocentro), in cui il teatro si trasforma in un Parlamento dove ogni spettatore, armato di telecomando per votare, esercita funzioni di governo, e “Atlas Terni” (giovedì 13 settembre, al Teatro Secci) che coinvolgerà sul palco cento ternani di diverse professioni, sotto la regia dei portoghesi Ana Borralho e Joao Galante, facendo vivere il potere del gruppo di amplificare la voce del singolo.
“Una scelta controcorrente, in una fase in cui sembrano predominare l’antipolitica e il disimpegno e che fanno dell’esperienza ternana una delle manifestazioni più innovative e creative dell’Umbria”, ha detto l’assessore regionale alla Cultura, Fabrizio Bracco, che ha sottolineato le caratteristiche, tutte positive, del Festival “nato con una forte radice ternana, ma che ha la grande ambizione e capacità di aprirsi al mondo e che, fin dalla prima edizione, contribuisce alla vivacizzazione e allo sviluppo della cultura umbra in un’ottica di internazionalizzazione”.
La dimensione internazionale del festival, inserito in alcune delle più importanti reti di operatori internazionali dello spettacolo dal vivo, quest’anno si amplia con nuove collaborazioni, con il Cile (con uno spettacolo post-event a gennaio della compagnia cilena La resentida) e Israele (con l’arrivo a Terni degli israeliani Public movement che realizzano una mutevole coreografia di massa, coinvolgendo il pubblico). In cartellone, ricco pure di proposte dedicate alla danza e al mondo dei bambini, anche uno dei progetti di giovani artisti umbri che hanno partecipato al bando “Created in Umbria”, nato in collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria, il Comune di Terni, il Caos, l’associazione Demetra e il Terni Festival.

Al bando di produzione, ha ricordato Nino Marino del Teatro Stabile dell’Umbria, hanno partecipato 48 progetti tra cui ne sono stati selezionati sei, tre dei quali potranno usufruire di un contributo economico per la loro realizzazione.
È coprodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria, insieme con la compagnia folignate “La Società dello spettacolo”, il lavoro che – in prima nazionale – chiuderà l’edizione del festival: “Carne”, di Michelangelo Bellani, ispirato alla filosofia di Merleau-Ponty.
“Con questo Festival, con la sua originalità e particolarità, la sua attenzione ai linguaggi contemporanei e alla continua trasformazione della realtà che ci circonda, diamo significato al fare cultura della nostra regione”, ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Terni, Simone Guerra, che sarà tra i cento ternani che si cimenteranno sul palco in “Atlas”.
Il Festival è realizzato da Indisciplinarte in collaborazione con Tsu - Teatro Stabile dell’Umbria, Act – Arte Cultura Terni, Associazione Demetra - Centro di Palmetta e con il contributo del Ministero dei Beni culturali - Direzione generale per lo Spettacolo dal vivo, della Regione Umbria e del Comune di Terni.
L’intero programma è disponibile sul sito www.ternifestival.it.



Up to you 2012

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2012 alle 16:23 sul giornale del 08 settembre 2012 - 641 letture