Citta della Pieve: il Presidente Draghi ha trascorso il 1° maggio nella sua casa

1' di lettura 03/05/2021 - "La festa del primo maggio è sempre molto particolare e ricca di significati, afferma il sindaco della cittadina umbra, Fausto Risini, sapere che il nostro premier Draghi abbia deciso di trascorrere questa giornata qui alla Pieve è motivo di orgoglio per me e per tutta la collettività"

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha trascorso la mattinata del primo maggio all'interno della sua casa di campagna di Città della Pieve. Ad essere vista nel centro storico del borgo umbro è stata, invece, la moglie Serenella che ha acquistato anche i giornali nell'edicola a ridosso del duomo.

"In questo momento, continua il primo cittadino, credo che il presidente Draghi sia il massimo esempio del lavoro svolto in questi primi mesi dell'anno, come promesso ha consegnato in tempo utile il Piano nazionale di rinascita e resilienza ed ha raggiunto a fine aprile le 500 mila vaccinazioni giornaliere, grazie anche al suo principale collaboratore, il generale Figliuolo". "In questo primo maggio, dice ancora Risini, un pensiero lo dobbiamo però rivolgere anche a chi un lavoro non ce l'ha e a chi, a causa della pandemia, non ha potuto lavorare".

Intanto, i bar e ristoranti di Città della Pieve, nei loro spazi all'aperto hanno fatto registrare il tutto esaurito in questo primo weekend in zona gialla. Molte le persone che nella mattina hanno affollato le vie del centro cittadino.






Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2021 alle 10:22 sul giornale del 03 maggio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1qB