Città della Pieve: in tanti nella cittadina umbra per vedere il premier Draghi

1' di lettura 03/05/2021 - Sia il primo maggio sia ieri, in tanti si sono affacciati dal belvedere del viale che conduce al monastero di Santa Lucia, da dove si scorge in lontananza l'abitazione del premier.

La presenza del presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella sua residenza di Città della Pieve, durante il fine settimana appena trascorso, per molti visitatori è diventata ulteriore motivo di attrazione verso il borgo umbro. Il primo weekend "libero" dai vincoli dell'emergenza Covid, oltre ad aver riempito le terrazze all'aperto di bar e ristoranti, ha suggerito a molti di raggiungere la cittadina che diede i natali al Perugino, anche nella speranza di incontrare il presidente tra le vie del centro storico.

Speranza che questa volta è però andata delusa. Draghi, giunto alla Pieve venerdì pomeriggio, ha preferito questa restare all'interno della sua casa, lontano dalla gente e da occhi indiscreti. Non partecipando nemmeno ad alcuna funzione religiosa in Duomo o al Santuario. Assieme alla moglie Serenella, stando al racconto di qualcuno che l'avrebbe incrociato, sarebbe uscito solo sabato mattina per recarsi in edicola ad acquistare i giornali, ma con il premier che sarebbe comunque rimasto in macchina.






Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2021 alle 16:58 sul giornale del 04 maggio 2021 - 113 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1yc