Umbertide: ubriaco in un bar con un pitbull dà in escandescenza contro clienti e Carabinieri

1' di lettura 24/05/2023 - I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Città di Castello hanno arrestato nella flagranza di reato un 48enne di origini campane, resosi responsabile di violenza, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Durante la notte alla Centrale Operativa della Compagnia CC di Città di Castello è pervenuta una richiesta di intervento in Umbertide per una persona in stato di alterazione alcolica con al guinzaglio un grosso cane che stava disturbando la titolare e gli avventori di un bar.

Al loro arrivo i militari hanno trovato all’interno del bar il campano in forte stato di agitazione dovuto verosimilmente anche ad un evidente abuso di alcool. Questi inveiva verbalmente contro le persone presenti e contro i militari appena intervenuti.

L’uomo quindi, sempre più alterato e praticamente fuori di sé, dopo essere stato invitato dai militari a desistere dal suo atteggiamento e a rincasare, alla presenza di numerosi passanti e avventori si rivolgeva verso i militari proferendo frasi oltraggiose.

A quel punto i Carabinieri mentre cercavano di avvicinarsi all’uomo, questi opponeva fattiva resistenza divincolandosi e aizzandogli contro il suo cane di razza pitbull che teneva al guinzaglio. Dopo qualche momento concitato durante il quale l’animale, molto aggressivo, cercava di azzannare più volte i militari, l’uomo veniva bloccato, accompagnato in caserma e dichiarato in stato di arresto per violenza, resistenza a pubblico ufficiale. In effetti i due Carabinieri, nelle fasi di cui sopra, hanno riportato lievi lesioni giudicate guaribili in 3 giorni.

Processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Perugia, il campano è stato condannato a sei mesi e dieci giorni di reclusione, pena sospesa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Umbria .
Cerca il canale @vivereumbria o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2023 alle 10:35 sul giornale del 25 maggio 2023 - 32 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d0Bl





qrcode