SEI IN > VIVERE UMBRIA > CRONACA
articolo

Narni: due pastori tedeschi intrappolati, i treni rallentano per poterli salvare

1' di lettura
56

Nel primo pomeriggio di venerdì, un operatore del Posto Polfer di Terni, libero dal servizio, è stato avvisato dal proprietario di un terreno nel Comune di Narni, adiacente alla linea ferroviaria, della presenza di due cani di grossa taglia, intrappolati in un’area recintata da una rete metallica, appartenente alla Rete Ferroviaria italiana.

I cani, entrati probabilmente da un varco, non erano più riusciti ad uscire ed avrebbero potuto finire sui binari, perdendo la vita e causando incidenti alla circolazione ferroviaria.

Il poliziotto ha avvertito i suoi colleghi in servizio che hanno immediatamente dato l’allarme alla direzione delle ferrovie per far rallentare la circolazione dei treni in transito, chiamando contemporaneamente l’ufficio ASL competente, per stabilire lo stato di quiete dei cani e risalire, attraverso i microchip, al loro proprietario.

Poco dopo, grazie all’intervento tempestivo di tutti gli operatori, compreso il proprietario del terreno, i cani – due splendidi esemplari di pastore tedesco – sono stati messi in sicurezza ed è stato possibile rintracciare il loro proprietario, che ha dichiarato che gli erano stati rubati la notte precedente e che aveva già sporto denuncia presso la Guardia Forestale di Amelia.

Una brutta avventura che si è risolta – per fortuna – in pochissimo tempo per Ira e Kenia, mamma e figlia, che sono state riaffidate, in perfetta salute, al loro felicissimo padrone, senza alcun ritardo, né disagio alla circolazione ferroviaria.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Umbria .
Cerca il canale @vivereumbria o Clicca QUI.




Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2024 alle 14:43 sul giornale del 12 febbraio 2024 - 56 letture