SEI IN > VIVERE UMBRIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Città di Castello: la ricerca sul Vinosanto da uve affumicate dell’Alta Valle del Tevere del Liceo Europeo approda in Comune

2' di lettura
50

La ricerca sul Vinosanto da uve affumicate dell’Alta Valle del Tevere del Liceo Europeo approda in Comune. Gli studenti della classe III del Liceo Europeo San Francesco di Sales hanno presentato la loro ricerca sul Vinosanto e i cambiamenti climatici, selezionata per il Concorso Senato Ambiente promosso dal Senato della Repubblica.

La classe ha dapprima posto delle domande di carattere giuridico, scientifico e sociologico al Sindaco Luca Secondi e all’Assessore Letizia Guerri poi ha esposto il progetto alla Commissione Assetto del Territorio presieduta da Massimo Minciotti. Gli studenti hanno spiegato con professionalità i dati fino a qui raccolti grazie ad interviste, questionari ed esperienze sul campo, trasmettendo entusiasmo e passione a tutti i presenti. La presentazione è stata accolta con grande interesse e sostegno da parte dei membri della Commissione, i quali hanno elogiato l'impegno di studenti così giovani nel promuovere il Vinosanto come simbolo dell'identità e dell'eccellenza enologica del nostro territorio. Il Vinosanto da uve affumicate, infatti, incarna l'impegno costante dei produttori locali nel preservare e valorizzare una tecnica di produzione che ha reso questo prodotto unico al mondo. Ogni bottiglia racconta una storia di dedizione e passione tramandata di generazione in generazione.

“Desidero sottolineare l'importanza e il valore di questa giornata - ha affermato la professoressa Deborah Martinelli referente del progetto - è stata un'opportunità straordinaria per i nostri studenti di entrare in contatto con il mondo della politica locale permettendo loro di conoscere da vicino il ruolo e le responsabilità dell’Amministrazione Comunale. Il progetto ha già coinvolto figure di rilievo dell’Università degli Studi di Perugia e l’Istituto Agrario Patrizi. I prossimi appuntamenti vedranno la classe impegnata con l’audizione del dott. Gianluca Massei e del dott. Paolo Stranieri di ARPA Umbria e con sopralluoghi presso le affascinanti Cantine Presidio Slow Food (La Miniera di Galparino, Cantina del Colonna)”.

Sotto la guida dei professori Deborah Martinelli, Fabrizio Forni e Simone Cistellini gli studenti coinvolti sono: Belardinelli Ludovica, Biagioli Chiara, Brugoletta Gianni, Bruschini Gaia, Camilleri Biocchini Jennifer, Carobini Leone, Capanni Veronica, Cecconi Elisa, Chbab Alae, Dozzini Matilde, Farrer Daisy, Gnoni Annalisa, Lorenzini Sofia, Luchetti Benedetta, Monaldi Micol, Moretti Agnese, Nesci Sofia, Orecchiuto Lidia, Pecorelli Livia e Putzolu Sofia.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Umbria .
Cerca il canale @vivereumbria o Clicca QUI.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2024 alle 09:36 sul giornale del 02 marzo 2024 - 50 letture






qrcode